Blog

Sparisce il contrassegno assicurativo sul parabrezza

Il Ministero dei Trasporti con la circolare n. 22545 del 5 ottobre 2015 ha cancellato l’obbligo per il conducente di esporre sul parabrezza il contrassegno di assicurazione del proprio veicolo.
La digitalizzazione dei contrassegni assicurativi prende il via con l’entrata in vigore del d.l. n. 1/2012 che ha previsto la messa a regime, presso il Ministero dei Trasporti, di una banca dati aggiornata in tempo reale e facilmente consultabile dalla polizia stradale.

Niente contrassegno assicurativo sul parabrezza. Tra qualche giorno quindi non sarà più necessario esporre il contrassegno assicurativo sul parabrezza perché i controlli saranno prevalentemente elettronici. Non necessariamente con la pattuglia ma anche sfruttando gli autovelox, i tutor e le altre postazioni di lettura targhe che sono posizionate sul territorio. Per gli automobilisti nessuna particolare incombenza. Il contrassegno continuerà ad essere rilasciato. Ma non dovrà più essere esposto. Rimarrà però in vigore l’obbligo di esibire il certificato assicurativo in caso di richiesta da parte della polizia. E’ quindi opportuno non dimenticarsi questo documento perché specialmente nella fase di avvio della nuova procedura la banca dati della motorizzazione potrà non essere aggiornatissima e senza l’attestato si corre il rischio di essere sanzionati inutilmente. Per adeguare anche la formazione degli aspiranti conducenti alla nuova riforma dei comportamenti stradali la circolare ministeriale evidenzia infine che saranno oscurati alcuni quiz per il conseguimento delle patenti di guida delle categorie A1, A2, A, B1, B, BE.